Lüch da Murin logo
Appartamenti in Agriturismo Lüch da Murin a Badia, Alta Badia logo

Un maso, tre generazioni

Da oltre 200 anni nelle mani della famiglia Nagler

È probabilmente il punto di forza del maso, trasmettere saperi e averi di generazione in generazione. Vivendo a stretto contatto, le famiglie arricchiscono l'attività con esperienza e nuove idee. Dalla seconda metà del settecento la famiglia Nagler detiene e coltiva il Lüch da Murin. Nel 2000 è stata conferita al nostro maso la denominazione "maso avito" (Lüch de Familia), perché è di proprietà della stessa famiglia da oltre duecento anni. In Alto Adige vi sono oggi 1.166 masi ereditati. I masi chiusi in provincia di Bolzano sono circa 13.400. Sono chiamati "chiusi" i masi la cui superficie con tutte le strutture forma un'unità indivisibile. Le proprietà di tali aziende non possono dunque essere cedute o divise singolarmente.

Ora il maso è di Gottfried. È perito agrario e da anni lavora per il servizio parchi naturali provinciale. La moglie Rossana originaria del Veneto, di Rosà, ha studiato geologia e lavorato per anni al MuSe di Trento. Da qui l'idea di avviare una fattoria didattica dedita a formare i ragazzi e a salvaguardare le razze di animali autoctone e minacciate. Il figlio Matthias rappresenta il futuro del maso e già ama stare all'aria aperta e in compagnia degli animali. Sono ancora attivi sul maso, i nonni Paolo e Rosina. Per quarant'anni hanno condotto l'azienda agricola rinnovando gran parte delle strutture.

Agricoltura nel cuore delle Dolomiti

L'attività agricola di un maso di montagna in Alta Badia

Il nostro maso, il Lüch da Murin a Badia, é situato in riva al fiume principale della Val Badia, il Rio Gadera, in ladino „Gran Ega" (grande acqua). Un tempo la forza dell'acqua muoveva le ruote di una segheria e di un "murin" parola ladina per mulino. L'attività agricola principale è l'allevamento di bovini di razza Grigia Alpina per la vendita ai produttori di latte o per la produzione di carne di qualità a chilometro zero. Il foraggio principale è il fieno, prodotto interamente sui quattro ettari di prato dell'azienda e i circa due ettari di terreno preso in affitto nelle vicinanze. Inoltre il maso dispone di oltre sette ettari di bosco, prezioso soprattutto per l'approvvigionamento della legna, combustibile naturale per riscaldare le stanze della casa.